mercoledì 9 luglio 2008

EROI PER FINTA

Scrissi tempo fa di Travaglio, e mi pare di non essermi troppo sbagliato.
Un tempo erano i comici, quelli veri, quelli bravi, quelli che sono capaci di utilizzare le parole in modo raffinato ed elegante, quelli che sanno criticare, con stile. Erano Totò, Massimo Troisi, Roberto Benigni.
Quelli che oltre a far ridere e sorridere sapevano anche far pensare.
Oggi sono Beppe Grillo, che di mestiere mi pare faccia il contestatore, paladino dei diritti dei poveri ma con un blog che frutta qualche milione di Euro all'anno e con un 740 che neppure un reparto della Fiat al completo raggiunge. Oggi è Travaglio, un giornalista perfino bravo quando scrive ma capace poi di criticare solo in modo distruttivo senza proporre nulla di veramente valido e alternativo. Oggi è la Guzzanti, figlia del senatore di Forza Italia Corrado Guzzanti.

E' facile da un palco quando dall'altra parte hai gente incazzata dal declino dell'Italia degli ultimi dieci anni passare per il salvatore della patria. Ma non si può essere comici e politici nello stesso tempo, giornalisti e politici nello stesso momento, blogger e politici, nello stesso momento.
E non è difficile fare i comici riempiendo gli interventi di parolacce, permettendosi di usare soprannomi offensivi verso qualsiasi figura contaria... io non la chiamo comicità, e nemmeno satira, e nemmeno protesta.

Dice ieri la Guzzanti: "A me non me ne frega niente della vita sessuale di Berlusconi. Ma tu non puoi mettere alle Pari opportunità una che sta lì perché t'ha succhiato l'uccello, non la puoi mettere da nessuna parte ma in particolare non la puoi mettere alle Pari opportunità perché è uno sfregio".
Dice, sempre la Guzzanti: "fra vent'anni sarà all'inferno, tormentato da diavoloni frocioni", riferendosi al Papa.
E Grillo, come se non bastasse, solo con un linguaggio meno da osteria offende il capo dello Stato.

Mi sono rotto le scatole di questi miliardari che si spacciano per poveracci, di questi che per vendere un po' di libri si fingono salvatori della patria. Siamo in una democrazia, se avete idee migliori, proponetevi, e se sarete convincenti, sarete eletti voi.
Perchè non serve a niente criticare in modo così distruttivo e volgare, cavalcare la rabbia della gente per un pizzico di notorietà in più.

Non è l'espressione di chi si dissocia (me compreso) da questa politica, ma una deriva populista.
Se avete tempo, leggete
questo pezzo della Repubblica di stamattina.

E' giusto protestare, e c'erano ragioni per le quali sarei andato a Roma anche io. Ma senza bandiere, senza parolacce, senza un linguaggio volgare, senza essere stato in televisione, senza aver scritto il libro più venduto al Salone del Libro di Torino che difficilmente avrebbe ottenuto successo, senza essere figlio di nessun senatore di nessun partito.
La gente si sta scocciando della politica, di questa politica che se ne sbatte della gente, da destra a sinistra passando per il centro.
Molti, si stanno scocciando anche di questi pseudocomici salvatori della patria...

Il Papa sarà all'inferno fra vent'anni, è stato detto ieri...
Chi è salito sul palco ieri, denigrando chiunque nel nome del bene collettivo, avrà certamente le porte del paradiso aperte...

peppe

22 commenti:

Anonimo ha detto...

finalmente un blogger intelligente.
Per avere 26 anni prometti bene, non entrare in politica!
un ottimo intervento, pacato e documentato.
i miei complimenti.
Gianni

Anonimo ha detto...

bravo, bravo.
ottimo il pezzo su repubblica, esattamente il mio pensiero.

Anonimo ha detto...

Non sopporto PierSilvio, ma comincio a non sopprtare neppure gli altri!!
Italietta...

rosalba S ha detto...

Stesso ragionamento che ho fatto io nel mio post. Sono d'accordo con te, io che critico da tempo l'operato di questi politici ( dx e sn) inconcludenti, asserviti al potere Vaticano, falsi moralisti e moralizzatori. Ma le critiche non possono mai scadere nell'ingiuria.
Ciao
R

Anonimo ha detto...

Quello che mi fa rabbia è che sono moltissimi che oltre a condividere le tue idee espresse in modo ragionevole ed essenziale, sono anche predisposti ad una collaborazione seria ma che inspiegabilmente si fanno prendere all'amo da "organizzatori" privi di spessore e di valore tranne che di una eccezionale capacità nella volgarità e nel turpiloquio. Nessuna proposta, nessun progetto ma solo voglia di distruggere. Non è un'opposizione questa ma un nemico dell'Italia. eldo

Anonimo ha detto...

non � pi� l'avversario politico, � il nemico da distruggere..
faremo poca strada con questa gente nelle piazze...

Anonimo ha detto...

Personalmente non condivido affatto quello che hai riportato. Io non penso che 2 comici satirici (il fatto di chi siano figli non penso che sia rilevante), e un giornalista siano li per dare soluzioni. Sono scesi in piazza (assieme alle migliaia di persone presenti) per dire NO a dei comportamenti illegittimi di chi governa questa italietta, per cercare di svegliare chi sta dormendo. Questo vs. modo di porvi, invece, aiuta solamente chi usa il parlamento e lo stato a proprio uso e consumo. Sono sempre più convinto che gli stati abbiano i politici che si meritano, e se sono queste le vostre idee e le vostre reazioni... Beh, allora state bene con questi politici.
P.S. non ho sentito nessuno di quelli che parlava dire che aveva problemi economici. E' una colpa avere un buon reddito (è comunque il gestore di uno dei blog più visitati del mondo!!!) ed interessarsi (tra le altre cose, forse anche più importanti) anche di chi li ha??
P.P.S. Criticare il potere serve sempre. Non penso che per esprimere delle critiche si debba per forza avere delle valide alternative, comunque penso che se si vuole, non sia difficile trovare di meglio rispetto chi abbiamo ora.
Voi non lo volete.

Peppe ha detto...

criticare il potere serve, eccome.
Sta di fatto che una nazione debba essere governata da qualcuno. I comici servono a far riflettere sorridendo, non a demonizzare offendendo, e sono due concetti profondamente differenti fra loro.
Ieri non hanno detto NO a niente, hanno solo sputtanato il governo che c'è e quelloche sta all'opposizione, cioè tutta la classe politica. Che va pure bene, se c'è un'alternativa, ma allo stato attuale, la'lternativa è l'anarchia.
Da un microfono e con genete incazzata davanti, diventa facile essere popolari, ci riuscirei pure io, te lo assicuro.
E chi costruisce che merita di essere ascoltato, non chi distrugge.

Anonimo ha detto...

Scusa.
Chi costruisce cosa?? Per quale motivo i nostri politici meritano di essere rispettati ed ascoltati?? Ritenete produttivo concentrarvi sui metodi e non sul vero motivo per cui queste manifestazioni si fanno. Se non si fanno vuol dire che va bene così, con persone più uguali di altre, con il debito pubblico in continuo aumento, con mafiosi come politici, con politici che sono li perchè sanno fare i pompini e i malviventi in giro per le strade perchè sennò andrebbero al gabbio anche i politici. Ma queste cose qui non si possono dire, sono offese ed oltraggi.
Se non vedi alternative vuol dire che reputi quello che hai come il meglio che puoi avere... Sei sicuro di essere abbastanza informato??

Peppe ha detto...

qualcuno se ne è accorto di quale era il motivo della manifestazione di ieri? Tutti i giornali parlano della Guzzanti, di Grillo...
I nostri politici non ho detto (se rileggi) che meritano di essere ascoltati. Ho detto che sono gli unici sulla piaza, e che da qualcuno bisogna essere governati. Ci sono sicuramente alternetive potenzialmente migliori, e non sono i comici. Probabilmente verranno, spero.
Non so chi tu sia, sono sicuro di essere piuttosto informato.
Saluti

Anonimo ha detto...

Beh, se sei "piuttosto informato" e sei convinto che non ci sia niente di meglio rispetto PDL e PD.. Allora c'è da preoccuparsi. Pensavo (sopravvalutando l'italiano) che i voti a questi due partiti (ma soprattutto al primo) arrivassero da persone non informate (o informate solamente dalle tv di regime), se non è così.. So' cazzi!!
Secondo me tutti sanno qual'era il motivo della manifestazione di ieri, ma nessuno vuole farci pensare, meglio discurete sui toni e sui metodi.
Io sono solo uno che legge... Di tutto...

Peppe ha detto...

Appunto...
e i comici e i giornalisti come Travaglio non aiutano a farci pensare, ma a salire alla ribalta direttamente loro... o sbaglio!?
Quale sarebbe stata l'alternativa, il partito di Beppe Grillo?!

Anonimo ha detto...

Me lo chiedi?? SBAGLI!!
Senza giornalisti come Travaglio (ma non c'è solo lui, ce ne sono altri pochi esemplari), non potremmo sapere che in parlamento ci sono (se non erro) 12 condannati in via definitiva, che il nostro presidente del consiglio ha avuto stretti raporti con la mafia, che vogliono bloccare migliaia di processi per evitarne uno al nano, che non si potranno più pubblicare gli atti (ma neanche chiacchiere) dei processi anche quando non saranno più segreti (non si saprà più perchè qualcuno è stato arrestato), che non si potranno più utilizzare intercettazioni per perseguire i maggiori reati, che anche se si sta intercettando qualcuno e lo si sente parlare di un crimine che ha commesso (diverso da quello per cui si sta indagando) non si potra' procedere, e tantissime altre chicche riguardanti mani pulite, l'informazione e il clientelismo.
Parlando invece di comici come Beppe Grillo (ma non c'è solo lui, ce ne sono altri pochi esemplari), è semplicemente una persona (ripeto, "solamente" un comico) che aiuta il processo di informazione in forma totalmente libera (anche un po grezza), ma che dovrebbe andare ad interessare chi magari non ha accesso ai tanti ulturiori canali di informazione (mi riferisco a chi non legge libri, giornali, internet e stampa estera).
Le alternative?!??! Una poteva essere IDV (ma non c'è solo quella, ce ne sono altri pochi esemplari).
Quando fanno quello che vogliono fregandosene dei veri problemi dell'Italia (anzi, creandone altri), tu che fai??? Manifesti a ottobre???? Dici che tanto non c'era niente di meglio??

Peppe ha detto...

rispetto agli atti dei processi e alle interecttazioni, ti consiglio di studiare il testo della proposta di legge e soprattutto il codice di procedura civile e penale. Così ti rendi conto della superficialità di quel che hai scritto. Riassumi quello che scrivono i giornalisti e quello che senti dai telegiornali (che già a loro volta riassumono il codice interpretandolo)...
Rispetto ai comici, gente come Grillo non è tale, è un populista che protesta per tutto fingendo un sapere onniscente. Perchè non puoi sapere tutto di ambiente, di energia, di pubblicità, di comunicazione, di giurisprudenza, di politica, altrimenti sei un premio nobel ad honorem. Diciamo che è uno bravo a sfruttare il momento e l'informazione...
Di Pietro? Lo stimavo molto durante Tangentopoli...
A forza di piazze e demonizzazione, è scomparso già Bertinotti (che è una voce che in parlamento dovrebbe esserci...).
Questi comici, lasciano davvero il tempo che trovano.Fatti, non parole.
Se hanno proposte bene, per insultare, che stiano a casa.

Anonimo ha detto...

Non dire che quel che dico è sbagliato. Dimmi dove è sbagliato. Cosa non è vero.
Questa è a politica e la propaganda che ha permesso al caro silvio di diventare presidente del consiglio (e probabilmente anche presidente della repubblica).
Le micro particelle dei termovalorizzatori non fanno male?? Non ci sono alternative?? Non abbiamo dei mafiosi al governo?? La Telecom sta bene?? Internet non dovrebbe essere libero?? Mi spieghi cosa dice di sbagliato Beppe Grillo??
Mi dici che sbagliano. Cosa se non (secondo te) i metodi??? Sono più importanti le cose che dicono o come??
Meglio un mafioso che un piazzista??
I fatti... Cosa sono? La rivoluzione oppure stare zitti??
Io questi politici li voglio insultare, non si meritano altro, mi fanno schifo come chi li ha votati.

Peppe ha detto...

e allora insultali, questa è l'anarchia.
Non mi pare che questi argomenti siano attuali da qualche mese...
E poi, oltre a cosa si dice, è anche importante il come...
si chiama educazione civica...

Anonimo ha detto...

Non hai risposto alle mie domande.
Forse non hai più argomenti...
L'educazione civica ha senso in uno stato di diritto, non in Italia dove qualcuno può fare quello che vuole mentre gli altri (che lo hanno votato) fanno la fame.
Rispondi alle mie domende di cui sopra se ne hai da dire.
Altrimenti ci scriveremo al prossimo post interessante che pubblicherai.
Saluti

Peppe ha detto...

prometto di risponderti domani!
con chi ho avuto il piacere di chiacchierare?

un saluto a te!

twigabea ha detto...

peppe...ma neanche dall'africa te ne stai buono?!

Anonimo ha detto...

Bellissimo articolo, scritto con coerenza e maturità. Condivido pienamente quanto hai scritto. Gli interventi, fatti ieri a piazza Navona, con le relative risposte sono segno della mancanza delle regole di base per un vivere civile e del senso del decoro. Molto bello ho trovato, invece, l'intervento di Rita Borsellino. Le sue parole, intrise di dolore-maestro di vita, trasmettevano il senso di uno stato che L'Italia merita di avere e, sarebbe anche ora!

Peppe ha detto...

PER L'ANONIMO DI IERI.
Come promesso, rispondo alle tue domande.

-TERMOVALORIZZATORI: il funzionamento dei termovalorizzatori è semplice: i rifiuti stoccati vengono bruciati, con il vapore prodotto si produce vapore che genera energia a basso costo e con un'efficienza molto alta. I fumi residui vengono trattati, filtrati ed infine espulsi. La legge 59 del 2005 stabilisce i limiti degli elementi chimici che possono essere esulsi. A questo link (http://www.termovalorizzatore.it/thermo/impatto/grafici.htm) trovi l'impatto ambientale (accertato) dei termovalorizzatori già presenti e i limiti di legge. Come vedi, inquinano molto di più le grigliate di carne...

NON ABBIAMO UN MAFIOSO AL GOVERNO: abbiamo una serie di politici corrotti (non tutti), che rovinano la classe politica. I mafiosi non stanno a destra, perchè i soldi e gli interessi non stanno solo a destra.

GRILLO: ti rimando al pezzo di repubblica di ieri, deleggittima chiunque, in nome della notorietà. Non mis ono mai fidato degli opinionisti onniscenti...

INTERNET: fino a prova contraria, fino a quando posso scrivere quel che credo, mi sento libero...

spero di averti risposto...

Anonimo ha detto...

Bellissimo post... :ok