martedì 29 aprile 2008

CONTRADDIZIONI

Fonte: http://wallpaper.diq.ru/21__The_Domino_Effect.htm

Effetto domino, si chiama: quando in comunicazione si riesce ad essere così efficienti da innescare un movimento come le tesserine del domino, un movimento tale da avviare un processo talmente bene che poi va avanti quasi da solo, senza bisogno di seguirlo.

Sabato ho acceso il televisore.
E più guardo la televisione e più mi accorgo che esistono delle contraddizioni profonde nel modo di fare informazione, come se il non vedere, il non pensare, il non voler affrontare,
sia il fondamento del nostro vivere civile.
Due esempi, tra i tanti.

Sabato 26 aprile si è celebrata la Giornata Mondiale del Taiji, un'antica arte orientale legata alla religione, che ci fa lavorare sulla concentrazione su noi stessi, fino a raggiungere quell'equilibrio interiore che ci permette di coordinare il pensiero al movimento. Più o meno così. Sono stati molti i servizi dei telegiornali e dei rotocalchi per celebrare questo evento, e molti hanno indubbiamente deciso di iscriversi a questi corsi che nel frattempo si sono moltiplicati.
Effetto domino.
Venerdì 25 aprile era la giornata mondiale contro la malaria, 2.000.000 di persone che muoiono ogni anno per questa malattia, per sconfiggere la quale occorre prima di tutto la prevenzione e norme igieniche basilari. Qualche accenno sui telegiornali, al volo.
Niente effetto domino.

Stati Uniti d'America: i giornali e i telegiornali riportano la notizia che un'azienda produce abitazioni di lusso per i cani, delle cucce vip, diciamo,
perchè "i migliori amici dell'uomo hanno diritto di vivere nella comodità".



Africa subsahariana: non la commento neppure, se non dicendo a chi dà risalto ad alcune notizie non considerandone altre, di spiegarlo a questa donna e agli altri milioni di persone cos'è il taiji, e che i migliori amici dell'uomo hanno il diritto di vivere nella comodità.


Perchè prima di inseguire miti dell'antico Oriente che, come dice un famoso cantante, "da noi nascondono solo vuoti di pensiero", e prima di pensare ai diritti dei migliori amici dell'uomo, bisognerebbe pensare anche alla libertà degli altri e ai diritti calpestati nelle baracche del mondo.
A costo di farsi andare qualche boccone di traverso, mentre mangiamo e sorridiamo davanti al televisore...

3 commenti:

twigabea ha detto...

ieri al supermercato il signore prima di me ha speso 345 euro in crocchette per il cane.
stavo per piangere,giuro.

Anna ha detto...

Ciao Peppe,
scusa l'OT, ma volevo comunicarti che oggi nel mio blog c'è un'importante inaugurazione del mese di Maggio:
http://annavercors.splinder.com/post/16942380/La+Madonna+di+Bonaria+protettr
Se ti va, passa a vedere!

Ciao!

Anonimo ha detto...

Perche non:)