giovedì 15 gennaio 2009

Cinquanta Euro...

Un pensiero veloce sui soldi.
Qualche mese fa, una commessa ha trovato 120.ooo €, tra assegni e banconote. E' andata alla stazione dei carabinieri, e li ha restituiti, tutti. Qualche giorno fa, invece, un autista di un autobus ha visto per terra due biglietti del "Gratta e vinci" vincenti: 20.000 €; li ha riconsegnati. Sono voluti rimanere
Mi chiedevo, ascoltando le due notizie per radio o in tv, cosa stessero pensando tutti quelli, me compreso, che ascoltavano o guardavano.
Qualcuno li avrebbe presi, qualcun'altro li avrebbe lasciati, altri li avrebbero portati dai Carabinieri, ed altri ancora, io credo, ne avrebbero tenuto un po'.
Qualcuno considera questa commessa e quest'uomo due esempi di onestà, qualcun'altro degli sprovveduti. Tutti sognano di trovare dei soldi per la strada, fossero anche 50€, qualcuno quando li trova e sa che non sono suoi, li riconsegna.

Ed a proposito di 50€.
Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, articolo 13.

"1) Ogni individuo ha diritto alla libertà di movimento e di residenza entro i confini di ogni Stato.

2) Ogni individuo ha diritto di lasciare qualsiasi paese, incluso il proprio, e di ritornare nel proprio paese."

Non mi pare ci sia scritto "ogni individuo ha diritto alla libertà di movimento e di residenza entro i confini di ogni stato pagando 50 €".
E credo che, in tutta onestà, chi può pagare una tassa di ingresso e di soggiorno, forse non prova a venire in Italia sotto i camion o sui motoscafi. Forse userebbe una nave da crociera o un aereo e dormirebbe non sotto i ponti o nelle stazioni, ma in alberghi e ostelli.
E credo anche che, per una volta, chissenefrega se in Europa si paga una tassa di ingresso già da anni... per una volta, possiamo essere da esempio...
L'uomo, e i diritti dell'uomo, vengono prima di ogni altra cosa, anche dei soldi.

Poi discutiamone, sull'immigrazione, sulle politiche mondiali che arricchiscono i soliti e ne costringono altri a diventare per forza emigranti dal loro paese e immigrati in altri.
Ma prima di tutto, trattiamo gli uomini da uomini.

2 commenti:

Lisa72 ha detto...

Prima ancora bisognerebbe essere uomini, senza offesa al regno animale!
Un abbraccio, Lisa

Paola ha detto...

Già, ce lo siamo dimenticato che siamo uomini...tendiamo di più verso il comportamento animale..